Unghie: da cosa sono composte e respirano?!?!

Ciao ragazze 😍,

oggi ho deciso di scrivere questo articolo perché alcune di voi mi hanno chiesto se le unghie respirano o no e quindi mettiamoci subito all’opera così capirete da sole, con le giuste conoscenze, se si tratta di un falso mito o di una giusta affermazione! 🤔

Innanzitutto partirei dal capire da cosa sono composte le nostre unghie 😁…

  • filamenti di cheratina (connessi tra loro da ponti o legami),
  • zolfo,
  • lipidi (importanti per l’elasticità dell’unghia),
  • sodio,
  • potassio,
  • magnesio,
  • ferro,
  • calcio
  • acqua.

Dopo averne capito la composizione 💪, aggiungerei che le unghie:

  1. sono molto porose e il loro contenuto di acqua varia facilmente da persona a persona e non dipende dallo spessore della lamina ungueale, 😅
  2. non hanno ghiandole sudoripare né tantomeno un’apparato respiratorio, quindi come potrebbero sudare e soprattutto respirare ?!?! 🤔
  3. non sono permeabili, quindi non possono assorbire affatto i principi attivi che ci applichiamo su, altrimenti assorbirebbero anche i normali smalto colorato 😅🤔
  4. sono più morbide dopo essere state molto a contatto con l’acqua, perché quest’ultima “spezza” i poni (o legami) di idrogeno, ma appena l’acqua evapora essi si ricompongono velocemente! 💪

Magari vi sarà capitato di sentir dire da una vostra conoscente, parente, amica, o magari lo avete pensato anche voi in base alla vostra esperienza, frasi del tipo: “prima di fare la copertura in gel dell’unghia naturale avevo le unghie molto fragili ed ora invece sono molto resistenti”, in realtà non è proprio così…🤔

Mi dispiace deludervi ma il gel, seppur applicato bene con qualità e professionalità, non fa miracoli! 😭

Quando abbiamo le unghie “pulite”, ovvero senza alcuna applicazione, esse sono soggette a l’ambiente ma soprattutto al ripetuto contatto con l’acqua e quindi proprio per questo risultano più deboli, tenere e facilmente danneggiabili, al contrario con il gel la situazione cambia, ma solo perché “le protegge” dai vari agenti esterni, a volte anche aggressivi. Proprio per questo una buon onicotecnica vi suggerirà sempre di utilizzare i guanti per svolgere attività a contatto con sostanze aggressive!

A presto,

Sara. 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *